[Date Prev][Date Next] [Thread Prev][Thread Next] [Date Index] [Thread Index]

Re: HD esterno con ext3



Alle 19:52, lunedì 11 dicembre 2006, Massimiliano Masserelli ha scritto:
> On Mon, Dec 11, 2006 at 07:35:34PM +0100, Matteo Bertolini wrote:
> > Secondo voi ha senso creare una partizione del tipo ext3 su un HD esterno
> > montato in un box USB2?
>
> Dipende. Se il tuo scopo è portartelo in giro, non mi pare una grande
> idea: gli id degli utenti che regolano i permessi sono salvati in
> numerico nel file system, per cui se cambi ambiente potresti trovarti
> delle cose che non ti tornano nelle permission. A parte questo, dal
> punto di vista tecnico non dovresti incontrare grossi guai.
>
Qualche dettaglio in più: HD da 160 GB partizionato in due dischi, un o da 60 
e uno da 90. Con qparted creo il primo disco fat32 e tutto ok, creo il 
secondo hd come ext3 e lo formatto, frulla un po' e poi ho un errore del tipo 
mkfs.ext3 non eseguito im modo corretto. Per questo domandavo se 
concenttualmente ha senso creare una partiizione ext3 su bus usb.


> > Controindicazioni?
>
> Visto che si tratta di un HD, nessuno. Fosse una chiavetta (o comunque
> un dispositivo con della NVRAM), il discorso potrebbe cambiare. Molto in
> breve, ne accorci la vita. Per il perchè, il discorso è un po' lungo da
> affrontare qui... :)
Meglio non approfondire. A questo punto vado di fat32 e bon.

Grazie a tutti per l'interesse,
	Matteo


> --
> Massimiliano Masserelli
> ---------------------------------------------------------------------------
>---- The world is not octal despite DEC.



Reply to: