[Date Prev][Date Next] [Thread Prev][Thread Next] [Date Index] [Thread Index]

Re: ancora una domanda cretina su tar (o bash?)



On Fri, Feb 07, 2003 at 12:27:19AM +0100, Leonardo Canducci wrote:
> non riesco a trovare da nessuna parte (man bash, man tar, info tar,
> appunti di informatica libera) una spiegazione del carattere - alla 
> fine di istruzioni di questo tipo:
> 
> gunzip -c filename.tar.gz | tar xf -

Ciao Leonardo,
Il trattino dopo il tar xf rappresenta lo standard input (stdin).
Significa che tar prende al suo "ingresso" (attraverso la "pipe line" |)
il file decompresso da gunzip, praticamente equivale a compiere due comandi:

1) $ gunzip -c filename.tar.gz (o.tgz) che da' come risultato il file
   filename.tar,

2) $ tar -xf filename.tar che da' come risultato la (o le) directory e i
   file archiviati

invece di usare gunzip si puo' usare gzip con l'opzione -d (decomprimi)

$ gzip -dc filename.tar.gz | tar -xvf -
 
Il trattino prima di xvf non e' indispensabile ma e' piu' corretto,
l'opzione v (verbose) e' per avere sullo schermo piu' informazioni possibili
delle operazioni che compie tar.

Generalmente si usa un comando piu' stringato e quindi piu' facile da
memorizzare che da' lo stesso risultato:

$ tar xvfz filename.tar.gz 

o, per i pignoli:

$ tar -zxvf filename.tar.gz

Se invece di aprire un archivio si desidera crearlo, allora:

$ tar cvfz filename.tar.gz dir1/ dir2/ dir3/ che da' come risultato un
archivio compresso di nome filename.tar.gz.


Good Night

Hugh Hartmann



Reply to: